S.S.77 Val di Chienti (anno:2005)

Appalto integrato: Progettazione esecutiva e coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione

Il tracciato inizia circa 200 m a monte della rotatoria dello svincolo di Camerino e si sovrappone all’esistente per adeguarlo alle geometrie dello svincolo definitivo ove si prevede di portare in quota la rotatoria per consentire la continuità alla nuova S.S. 77. Le esistenti rampe modificate come livellette altimetriche e due nuove rampe in direzione Muccia completeranno la funzionalità dello svincolo. Superato in viadotto il fiume Chienti il tracciato corre per circa 200 m con una sezione a mezzacosta sottopassando l’esistente Ponte Tubo dell’Enel, supera di nuovo il Chienti con un viadotto e dalla progressiva 720 alla 1408 supera, in viadotto, tre volte il fiume correndo parallelo all’alveo e alla strada per S. Giusto. Sotto l’ultima campata del viadotto passa la variante della S.S. 77 che viene intersecata dalla nuova strada in progetto, da qui questa dopo un breve tratto in trincea entra in galleria naturale (Polverina) ove vi corre per circa 720 m. Il tracciato quindi supera in viadotto una profonda valletta e successivamente con una galleria artificiale di circa 200 m si porta ai margini del lago artificiale di Polverina; tra le gallerie ed il viadotto ci sono brevi tratti di rilevato e scavo.

Sono state effettuate indagini e rilievi integrativi rispetto al progetto definitivo condotti nel corso della progettazione esecutiva; in particolare, sono stati eseguiti sondaggi geotecnici e prospezioni geofisiche di superficie nonché rilevamenti geologici e geostrutturali di dettaglio. Sono previste due gallerie naturali della lunghezza di circa 650 m (Galleria Polverina) e circa 60 m (Galleria Colle Sentino II).